Un libro per Natale? I consigli dei librai bolognesi (Parte I)

Ebbene sì, è arrivato finalmente QUEL periodo dell’anno…quello che noi compratori compulsivi di libri aspettiamo con ansia…Perché ogni avido lettore con l’avvicinarsi del Natale sente crescere la trepidazione e sa di poter dar sfogo alle proprie pulsioni quasi senza rimorsi. E così ti ritrovi a girovagare con il moroso per le librerie tirandolo per la giacchetta per fargli notare che “ah, ma hai visto, è uscito l’ultimo romanzo di…” e, con tono fintamente sorpreso “Nooo! ma questo è una vita che lo volevo prendere!” sperando che egli colga la velatissima allusione.
Che poi chi legge, che ve lo dico a fare, i libri ama pure regalarli. Non so voi, ma io sono spesso alla ricerca di ispirazione sui libri da leggere o da regalare e piuttosto che perdermi nei gironi danteschi delle grandi librerie – dove rischierei di uscire stravolta e confusa con l’ultimo libro di cucina di Cracco e un volumetto sulla cura dei giardini zen – preferisco di gran lunga affidarmi a chi ha fatto dei libri il proprio mestiere, oltre che la propria passione. Soprattutto a chi ha tempo e voglia di spendere qualche minuto a chiacchierare di libri, quelli a cui – mentre raccontano – si illuminano gli occhi per l’entusiasmo, quelli che ti fanno venir voglia di comprare qualsiasi cosa abbiano letto loro. In due parole, a me piace andare nelle librerie indipendenti.

DSC00334

E noi a Bologna siamo incredibilmente fortunati, perché le librerie indipendenti sono tante e specializzate, e i librai sono tutti delle “gran cartole”, che appena li conosci senti che gli vorresti raccontare tutta la tua vita, gli dai del tu e ti senti a tuo agio pure a fargli le domande più sceme e imbarazzanti. Così mi sono fatta un piccolo giro in alcune delle mie librerie preferite e mi sono fatta consigliare dagli amici librai – per me, per voi, per le vostre cognate, i vostri nonni e i vostri nipoti – qualche libro che potrebbe essere uno splendido regalo di Natale.

Ho chiesto a ciascuno di loro di consigliarmi tre libri, considerate che il post sarà diviso in due parti perché altrimenti finite di leggerlo dopo Natale e metti che poi non vi serve più! Eccovi quindi i primi sei libri, raccontati direttamente dai librai:

Giorgio – La Confraternita dell’Uva:

1. LA VERGOGNA
Annie Ernaux (L’orma editore), 125 pagine

la vergogna

Perchè è il libro che vuole leggere in questo momento anche il libraio (e che lo consiglia – fidandosi ciecamente dell’autrice – senza averlo ancora sfogliato); Perchè una scrittura così femminile dovrebbe essere letta soprattutto dagli uomini, per capire le differenze e mettersi in discussione; Perchè è un libro che si può consigliare sia a chi ama i classici, sia la letteratura contemporanea.

2. LAMENTATION
Joe Clifford (Casasirio Editore), 320 pagine

LAMENTATION

Perchè in periodo di feste regalare un bel thriller fa sempre bene.
Perchè è uno dei libri più accattivanti letti negli ultimi mesi.
Perchè, se vi piacciono le montagne innevate, la provincia americana che nasconde le peggior cattiverie e le highways gelate, questo è il libro di Natale che fa al caso vostro.

3.OVUNQUE SULLA TERRA DEGLI UOMINI
Marco Marrucci (Racconti edizioni), 135 pagine

OVUNQUE

Perchè a scrivere libri sono bravi tutti, a scrivere bene sono bravi in pochi (e Marco lo è). Perchè il realismo magico non è questione di geografia e può essere scritto anche da un italiano talentuoso; Perchè leggere racconti lo si può fare ovunque, in bagno, nei ritagli di tempo, in autobus.


 

Michele – Libreria Mirabilia:

1. PICCOLO VAMPIRO
Joann Sfar, Logos Edizioni. 96 pagine

piccolo vampiro

Piccolo Vampiro vive in una vecchia casa infestata da fantasmi e mostri gentili: l’elegante signora Pandora, che è la sua mamma, il Capitano dei Morti, un tempo alla guida dell’Olandese Volante, un cane tutto rosso che non a caso si chiama Pomodoro. Questi generosi personaggi sono un tantino maldestri e tendono a innescare catene di rocambolesche (dis)avventure che tengono i lettori col fiato sospeso e il sorriso sulle labbra. Joann Sfar riesce a costruire un universo pieno di fantasia e tenerezza per la felicità di tutti i bambini e degli adulti. 3 storie nel primo volume, 4 ancora più inquietanti nel secondo. E per gli adolescenti c’è “Grande Vampiro” che fotografa i protagonisti di “Piccolo Vampiro” alcuni anni dopo, cresciuti e alle prese con ben altri problemi.

2. INFORMATION GRAPHICS
Sandra Rendgen, Julius Wiedemann, Taschen, 500 pagine

graphic design

“Se non potete spiegarlo in modo semplice, forse vuol dire che non l’avete capito abbastanza bene.” diceva Albert Einstein. Information Graphics vol.2, ideato e progettato non solo per i professionisti della grafica, ma per chiunque sia interessato alla storia e alla pratica della comunicazione per immagini, raccoglie nelle sue 500 pagine, gli esempi più brillanti della comunicazione visiva e dell’infografica dagli anni ‘60 ai giorni nostri. La storia cioè di come sia stato possibile spiegare idee complesse attraverso la grafica per raccontare al meglio le contraddizioni e le complessità del mondo in cui viviamo.

3. TESTE MOZZE
Frances Larson, UTET, 320 pagine

teste mozze

Nel 1488 Claus Flügge, boia di Amburgo, compì una notevole impresa decapitando 79 pirati uno dopo l’altro. Quando a opera terminata il senato gli chiese come si sentisse, rispose: «Così bene che potrei andare avanti e sbarazzarmi dell’intero Saggio e Onorevole Senato». I senatori non apprezzarono la battuta e l’insolenza costò al boia, ovviamente, la testa. È soltanto una delle tante storie che “Teste mozze” contiene, ma già in questo aneddoto è possibile scorgere il potere insito nell’atto di tagliare teste, inebriante e spaventoso al tempo stesso, ma anche il soffio inatteso di ironia che accompagna il lettore in questo singolare viaggio a firma di Frances Larson. Questo è uno dei tanti libri dedicati al “perturbante” che abbiamo a Mirabilia: per non perdere definitivamente la testa durante le vacanze natalizie!

Ecco, io già li prenderei tutti, pure il Piccolo Vampiro anche se ho di poco superato l’età di lettura consigliata…la seconda parte arriva prestissimo; se nel frattempo avete consigli da condividere, vi aspetto 😉

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Tensegrità Bologna

I Passi Magici di Carlos Castaneda

Bologna: oltre le mura...

Breve storia sulle mura di Bologna e non solo...

Parla della Russia

I took a speed-reading course and read War and Peace in twenty minutes. It involves Russia.

Una vita sui miei passi

" Si è a casa ovunque su questa terra "

THE PAPER PERFUME

Not just a lifestyle website, rather a good vibes blog. Spreading positivity since 2016. ♡ Molto più di un blog di lifestyle. Un sito che trasmette energia positiva dal 2016.

Discover

A daily selection of the best content published on WordPress, collected for you by humans who love to read.

Persorsi

Emozioni, immagini, sapori dal mondo

La dama distratta

Diario del giorno dopo

The Parallel Vision

Storie di cultura da Roma

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: